Archivi tag: primaria

Estate danzando

Standard

Lo sappiamo, lo sappiamo che alcuni fortunati sono già a cuocere sotto l’ombrellone o con una fumante tazza di cioccolata calda in rifugio, ma non meno fortunati sono gli allievi della scuola Essenza Danza di Carmagnola: accompagnati dalla maestra Elena Piazza hanno scelto il Teatro Regio per una giornata di studio guidati dalla nostra Erica Cagliano. Ecco com’è andata:

E non sono i soli: tanti altri hanno scelto di fare Estate Ragazzi con noi … mandateci le vostre foto!

Il blog vi dà appuntamento a fine mese con la nuova Stagione de La Scuola all’Opera: non siete curiosi?

Annunci

Ciottolino fortunato!

Standard

Questo ultimo periodo è stato denso di avvenimenti, ma anche di spettacoli, visite guidate e attività delle scuole. Molti ragazzi e insegnanti hanno ancora una volta espresso il loro apprezzamento per il percorso svolto insieme e naturalmente noi, da parte nostra, non possiamo che essere d’accordo: scoprire e riscoprire il Teatro insieme a voi è sempre emozionante! Perciò, insieme a un grande ringraziamento per il vostro impegno, vogliamo condividere qui alcuni commenti agli spettacoli che vi sono particolarmente piaciuti.

Questa “prima puntata” la dedichiamo a Ciottolino, fortunatissima operina per bambini andata in scena al Piccolo Regio Puccini con la regia e i super effetti speciali pensati da Luca Valentino e dallo scenografo Claudio Cinelli.

Il primo tema che vi presentiamo è del giovane Alessandro Daniele, che frequenta la seconda elementare presso la Scuola Madre Cabrini, venuto a Teatro insieme alla sua classe e alla maestra Beatrice Becchimanzi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alessandro, grazie del tuo resoconto! Ma sappiamo anche che molti di voi sono rimasti senza parole davanti agli effetti speciali, e hanno delle domande da rivolgere al regista e alla sua aiutante Anna Maria, ai tecnici delle luci e ai cantanti: leggiamone alcune che ci arrivano dalle classi II e III B della Buddies Elementary School:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ragazzi, le vostre 29 letterine sono magnifiche e le abbiamo lette tutte … ci scuserete se ne abbiamo pubblicate solo alcune!

Vogliamo ringraziare anche la classe I e la classe III A sempre della Buddies Elementary School che hanno inviato una lettera collettiva direttamente al regista e alla sua assistente.

Vi salutiamo (per adesso!) con un bellissimo disegno di Pietro detto Pepe (classe I), e una bellissima fatina sconosciuta:

Pronti per ricominciare!

Standard

Settembre è nuovamente alle porte; non è mai facile riprendere la routine quotidiana, ma noi vogliamo darvi il bentornato tra i banchi di scuola e le pagine di questo blog nel modo migliore.  Siamo felici quindi di presentarvi il nostro programma di spettacoli, attività e percorsi didattici per la Stagione 2016-17.

Stagione per la Scuola Primaria e dell’infanzia
Stagione per la Scuola Secondaria di primo e secondo grado

Vi invitiamo naturalmente a dare un’occhiata alle locandine, ma il modo migliore per scoprire questo denso e ricchissimo cartellone sarà sicuramente farselo raccontare dal nostro Direttore Artistico Gastón Fournier-Facio*.

Vi aspettiamo quindi numerosi lunedì 26 settembre alle ore 17: appuntamento in Sala Caminetto!

image

image

* clicca per leggere l’intervista

Opera…ndo con Pollicino

Standard

Chi di voi ci segue da tempo sa che al Teatro Regio non si è soltanto spettatori bensì veri e propri interpreti del mondo della lirica. Con le nostre attività didattiche di Opera…ndo, ogni anno dedicate allo spettacolo di punta de La Scuola allOpera , tutti i bambini e ragazzi dai 4 agli 11 anni possono indossare i panni dell’artista e cimentarsi con la preparazione e la messa in scena del proprio quadro operistico preferito.

Quest’anno protagonista sarà nuovamente la fiaba, una delle più celebri e affascinanti della tradizione: Pollicino.
Musicata da Hans Werner Henze, quest’opera è nata appositamente per i giovanissimi interpreti coinvolti nel Cantiere d’Arte di Montepulciano dell’estate 1980. Nell’attesa di goderci lo spettacolo -in scena a maggio- vogliamo provare anche noi a ripercorrere i passi di questa incredibile avventura didattica e di palcoscenico.

Le possibilità sono molteplici: Recitar cantando, per sentirsi veri cantanti lirici e mettere alla prova la propria vocalità.
Piccola orchestra per mettere le mani sullo strumentario ritmico e melodico e suonare in ensemble i brani più celebri.
Classe di danza per lavorare su coreografia,  gestualità e pantomima come le vere étoiles.
Il nostro libretto per lavorare con carta, penna, calamaio e mettere la firma sotto una canzone originale scritta da voi.
Tutti scenografi per disegnare e dipingere in laboratorio dei veri e propri fondali.

image

Docenti all'Opera presso il Laboratorio di Scenografia

E perché non sfruttare il prodotto delle vostre fatiche per mettere in scena un vostro Pollicino a fine anno scolastico?

Le vostre insegnanti si sono già messe alla prova durante gli incontri preparatori presso il Laboratorio di scenografia e il Piccolo Regio… ora tocca a voi!

image

Un momento dell'incontro con i docenti al Piccolo Regio

Lettere per Hänsel&Gretel

Standard

Abbiamo il piacere di ricevere e condividere con voi queste bellissime lettere che i bambini della Buddies Elementary School di Torino hanno indirizzato a cantanti, artisti e tecnici che hanno lavorato allo spettacolo. Cliccando sulle immagini potrete accedere al file completo in formato pdf: buona lettura!

La lettera della classe seconda:

foto seconda

Qualche estratto:

Abbiamo cercato di fare un elenco delle cose che abbiamo preferito ed è molto difficile: ci è piaciuto tutto! Il momento più emozionante è stato quando Gretel ha sinto la strega dentro il forno e poi ne è uscito un enorme biscottone attorno a cui i bimbi marzapane hanno fatto il girotondo. Non siamo riusciti a capire come si possano fare tutti questi incredibili effetti speciali a teatro! Anche la sabbiolina dorata e le gocce di rugiada che cadevano dal cielo sono stati emozionanti.

Non abbiamo capito bene chi fossero quei buffi personaggi con le piume che entravano sulle liane ma erano molto bravi e simpatici. Ci ha colpito la loro agilità: come facevano a saltare senza farsi male?

L’orchestra ha suonato benissimo e ci è piaciuto molto l’incantesimo del silenzio che ha fatto il direttore Maestro Giulio: hokus pokus! Maestro Giulio, sei stato bravissimo. Come hai fatto a diventare così bravo? Quanto hai dovuto studiare?

La lettera della classe terza:

foto terza copia

Vorremmo chiedere alla mamma, come hai fatto a cantare così bene? Ci è piaciuta la tua voce!
[Hansel e Gretel] Come avete fatto a cantare delle note così acute e per uno spettacolo così lungo? E’ stat0 difficile studiare la parte e prepararsi per andare in scena?
Ci è piaciuto molto il canto del papà: rallalalà, rallalalà … aveva una voce profonda e potente.
La parte della strega era buffissima: come hai fatto a cambiare parrucca tante volte?

Come sono stati fatti gli effetti speciali con le luci, per esempio il fuoco nel forno? Un’altra cosa che ci ha colpito molto è stata la luce lunare delle scene nel bosco …

Infine, vorremmo sapere chi ha deciso di mettere in scena proprio questo spettacolo: è stato magnifico! Uno spettacolo spettacolare, fantastico, divertentissssssssssssssssssssssssssssssssimo.

Per concludere,  vorremmo fare tantissimissimissimi complimenti al regista Vittorio Borrelli che si è inventato delle scene così belle e divertenti.
Noi anche ci siamo divertiti moltissimo a cantare e speriamo di averlo fatto bene: Maestro Giulio, abbiamo cantato bene secondo te? Sii sincero.

La lettera della classe quarta:

foto quarta

Vorremmo innanzitutto farvi i complimenti per il bellissimo spettacolo: la musica era fantastica. Abbiamo apprezzato le voci di tutti i cantanti ma in particolare vorremmo fare i complimenti al coro di voci bianche, dove abbiamo visto cantare bambini anche della nostra età …

Vorremmo domandare alle protagoniste se è stato difficile cantare di fronte a un pubblico così grande.

Chi sceglie i cantanti che interpreteranno l’opera e come si fa? E’ stato difficile trovare i cantanti giusti?

Sappiamo che la scenografia è stata realizzata anni fa, ma vorremmo lo stesso sapere quanto ci vuole a costruire e dipingere scene come queste.

Ci piacerebbe davvero conoscervi e venire a visitare il Teatro per vedere cosa c’è dietro le quinte.

La lettera della classe quinta:

fotoquinta

Ci piacerebbe innanzitutto sapere: chi ha scelto questo titolo e perché?

Vorremmo chiedere al regista Vittorio Borrelli: come hai fatto a ideare lo spettacolo? Cosa ti ha ispirato? Come hai fatto ad adattare la regia a uno spettacolo sia per adulti sia per bambini?

… ci ha colpito soprattutto il preludio con gli effetti di luce e il fumo che facevano emergere la scena poco alla volta: abbiamo visto che c’era un tulle che poi è stato sollevato e vorremmo sapere precisamente perché è stato messo e come si usa.

Vorremmo sapere precisamente qual è il ruolo e il lavoro dei tecnici nascosti dietro le quinte e quanti erano.

Infine, vorremmo chiedere agli angeli: come avete fatto a danzare tanto a lungo sulle punte? Chi ha ideato la coreografia e come ha fatto ad inventarsela?

Quante domande …  in attesa della risposta degli artisti, un grande grazie ai bambini della scuola Buddies 🙂

I successi di febbraio

Standard

Febbraio è stato un mese di grandi spettacoli e grandi successi per il Teatro Regio e La Scuola all’Opera! Ve li raccontiamo qui, in breve.

Sì apre il sipario: un intraprendente e moderno Cherubino lancia aeroplani di carta sull’immortale musica di Mozart. Non siamo impazziti: è il preludio de Le nozze di Figaro raccontate ai ragazzi, altra indimenticabile pocket-opera dopo il fortunato Flauto Magico della scorsa Stagione. Anche questa volta il testo è di Vittorio Sabadin, che ha saputo conservare lo spirito dell’originale adattandolo al giovane pubblico di oggi. A fare da ponte tra gli intrighi e le macchine settecentesche narrate sul palcoscenico e i ragazzi in sala, tra noi e la musica di Mozart, uno scanzonatissimo Cherubino attore-narratore burattinaio, adolescente di oggi nei panni di un paggio di allora. Un grande successo per tutto il cast, per l’orchestra diretta dal Maestro Laguzzi e per la nostra regista Anna Maria Bruzzese. E voi, eravate in sala?

image

La settimana successiva abbiamo fatto un salto indietro nei tempi, fino alle origini del mondo e dei suoni.
Con Paesaggi Sonori il palcoscenico del Piccolo Regio Puccini si è riempito di rastrelli, bottiglie, cinture, bicchieri, cucchiai, campane e corni, in un viaggio narrato in modo affascinante dal bravissimo Bob Marchese, a ritroso nella storia vicina e lontana, alla scoperta di un Piccolo Popolo che usava raccontare e raccontarsi con la musica. Con le Fievoli Fiabole Frivole di Domenico Torta, dagli attrezzi di campagna all’orchestra d’archi il passo è breve: basta usare le orecchie, la memoria, la creatività e osare un patà senza timore. Se vi siete persi questa meraviglia e non eravate con noi in sala a suonare i cucchiai sulla Danza delle ore, non possiamo che consigliarvi di fare un salto al Museo del Paesaggio Sonoro di Riva presso Chieri.

image

 

Prove paesaggi sonori

Bentornati!

Standard

Finalmente si riparte! Ecco a voi il programma 2014-15, in una veste grafica completamente rinnovata: un nuovo formato a locandina da appendere a scuola per farvi compagnia nel prossimo anno scolastico.
Noi vi aspettiamo a Teatro con nuove proposte e grandi classici!

primaria

Programma per la Scuola dell’Infanzia e Primaria [click sull’immagine]

secondaria

Programma per la Scuola Secondaria di Primo e Secondo grado [click sull’immagine]