Archivi tag: operando

Vi raccontiamo l’Open Day

Standard

Un bel pomeriggio, quello di mercoledì!

20180925_154748

Dopo una riunione al (quasi) gran completo dell’Ufficio Scuole e dei suoi collaboratori…

IMG-20180927-WA0010

#nonsappiamofareiselfie

#nonsappiamofareiselfie

… è stato piacevole incontrare tanti di voi, molti già amici di lunga data e molti volti nuovi, per il nostro Open Day di presentazione delle attività e degli spettacoli per i ragazzi.
Il nostro Direttore Artistico, il Maestro Alessandro Galoppini, ha aperto l’incontro accogliendo il pubblico e illustrando le novità della Stagione. Siamo contenti che vi sia piaciuta! Abbiamo ricevuto tante domande e tanto entusiasmo parlando con ognuno di voi ai diversi stand dedicati agli spettacoli, alle attività, ai percorsi e al nostro blog.

IMG-20180927-WA0011

Non vediamo l’ora di entrare nel vivo delle attività !
Per cominciare vi ricordiamo i primi appuntamenti con le prenotazioni, lunedì 1 ottobre per L’elisir d’amore raccontato ai ragazzi, moderna versione pocket firmata come sempre Vittorio Sabadin del melodramma giocoso di Gaetano Donizetti e per Opera…ndo con L’elisir d’amore, laboratori di recitar cantando, danza, orchestra e scenografia per riscrivere la propria originale versione dell’opera.

Prenotate numerosi!

Annunci

Vi aspettiamo!

Immagine

OPEN DAY

Arrivano Hänsel e Gretel!

Standard

Ogni anno La Scuola all’Opera presenta in cartellone un celebre titolo musicale per bambini: grandi storie e grandissima musica, capaci di affascinare e coinvolgere il giovane pubblico, spesso per la prima volta a contatto con il mondo unico del teatro musicale.

humpyQuest’anno saremo incantati dallo splendido Hänsel e Gretel di Engelbert Humperdinck; chi non ha mai ascoltato e amato la celebre fiaba dei fratelli Grimm? Le nipotine del compositore si divertivano a mettere in scena la storia per amici e parenti, e dall’idea iniziale di scrivere per loro qualche semplice brano da cantare durante lo spettacolo, Humperdinck si lasciò ispirare fino a scrivere un’opera intera, considerata il suo capolavoro assoluto. Nel libretto, messo in versi da Adelheid Wette, sorella di Humperdinck e mamma delle bambine, troviamo una versione delicata e poetica della storia, arricchita da personaggi fatati come i maghetti Sabbiolino e Rugiadino e dalla magica atmosfera musicale: Humperdinck, che vi lavorò per ben tre anni, dal 1890 al 1893, seppe riassumere nella composizione tutti i caratteri della migliore tradizione ottocentesca e tardo romantica.

La versione in scena al Teatro Regio è quella, celeberrima, disegnata da Lele Luzzati, con i coloratissimi costumi di Santuzza Calì, con il libretto tradotto in italiano per i bambini.
Quattro recite (una riservata all’Istituto Comprensivo Palmieri di Torino), quattromilacinquecento bambini e ragazzi tra i 4 e i 12 anni. Di questi, più di tremila sono stati musicalmente preparati allo spettacolo dai loro insegnanti e dai nostri didatti della musica, che hanno condotto più di cento laboratori Cantiamo l’opera nelle scuole. Le incantevoli melodie di Hänsel e Gretel, semplici ma suggestive, sembrano infatti composte appositamente per far cantare i bambini.

Come sempre, quindi, il pubblico potrà essere direttamente protagonista dello spettacolo, intonando dalla platea i cori più belli.
Anche i laboratori di Opera…ndo, in cui giocare con orchestra,  canto, coreografia, scenografia e poesia, sono quest’anno interamente dedicati alla celebre fiaba dei Grimm.

hansel02

E voi, avete giocato all’Opera insieme a noi? Vorreste vedere pubblicato il frutto delle vostre fatiche? Mandateci elaborati creativi, foto, video, o semplicemente il racconto della vostra esperienza e condividetelo sul blog!
Leggi il resto di questa voce

Opera…ndo!

Standard

Chi è già stato a teatro sa che assistere dal vivo a uno spettacolo grandioso come l’opera lirica è un’esperienza unica, emozionante e coinvolgente: il pubblico prende posto, il buio in sala, l’orchestra che si accorda, l’attesa trepidante del direttore e, finalmente, la musica! E poi il sipario, lentamente, si apre …

Ma che dire dell’emozione di vivere lo spettacolo dal punto di vista del palcoscenico? Vi piacerebbe provare a calcare le scene ed essere voi i protagonisti di un’opera?

Con il Teatro Regio è possibile!

Stiamo parlando dell’ormai celebre ciclo di laboratori Opera…ndo: destinato a un pubblico di bambini e ragazzi dai 4 ai 18 anni, vi farà provare l’ebbrezza di essere per una volta autori e interpreti dello spettacolo.
Prima di tutto è necessario scoprire cosa c’è e come si lavora “dietro le quinte”: per questo motivo ogni laboratorio è preceduto da un incontro introduttivo che prevede la visita alle strutture del Teatro e un primo approccio al laboratorio vero e proprio. Nel corso del secondo incontro vi cimenterete con la disciplina prescelta: le possibilità sono moltissime!
Potreste ad esempio scegliere di indossare i panni dei cantanti: quello che fa per voi in questo caso è il laboratorio Recitar cantando, dove interpretare le scene clou del melodramma con l’ausilio di semplici costumi e qualche piccolo elemento scenografico.
Preferite sperimentare il fascino del golfo mistico? Con il laboratorio Piccola Orchestra suonerete voi i brani più celebri e coinvolgenti grazie al nostro Armadio degli strumenti. Chi sarà il direttore?
Non possiamo poi dimenticare la coreografia! Le nostre ballerine vi aiuteranno a prepararvi e danzare sulle note dell’opera come vere étoiles grazie agli incontri di Classe di danza.
Forse però vi sentite più poeti che musicisti o ballerini: perché allora non scegliere di cimentarvi con penna e calamaio tra versi, rime e metrica nel laboratorio Il nostro libretto?
Chi ama le arti plastiche e visive e la cura dei dettagli potrà infine mettere alla prova le sue capacità pittoriche con l’aiuto delle nostre esperte nel laboratorio Tutti scenografi.

Per chi non sa scegliere o vuole mettersi in gioco in diversi ambiti artistici, ci sono poi le nostre speciali formule di abbonamento: ogni laboratorio infatti può essere prenotato singolarmente oppure in combinazione con altri.

Quest’anno l’opera con la quale si cimenteranno i bambini e ragazzi dai 4 ai 13 anni è dedicata nuovamente una volta al centenario britteniano: si tratta della celeberrima Arca di Noè, composta nel 1958 come opera “interattiva” per interpreti e pubblico di adulti e bambini insieme, ispirata alla tradizione inglese dei miracle plays tardomedioevali.
Tranquilli, non ci siamo dimenticati dei più grandi: i laboratori Recitar cantando, Classe di danza, Il nostro libretto e Tutti scenografi sono disponibili anche in una versione “riveduta e corretta” adatta a partecipanti dagli 11 ai 18 anni. Le classi di scuola superiore potranno quindi mettere in gioco le loro capacità creative di interpreti in alcuni celeberrimi titoli in cartellone quest’anno: La Traviata di Giuseppe Verdi, Il barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini, Il flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart e Gianni Schicchi di Giacomo Puccini.

Attenzione però: Opera…ndo non è solo per le scuole! Torna anche quest’anno il tradizionale appuntamento del sabato pomeriggio con Opera…ndo con mamma e papà nella sua duplice versione per bambini dai 3 ai 6 anni e quella per i più grandicelli dai 7 agli 11 anni, per giocare, cantare e suonare sulle note dell’Arca di Noè di Benjamin Britten.

Un piccolo riepilogo di scadenze e appuntamenti relativi a Opera…ndo:

prenotazioni con modulo on line

Opera…ndo con La Traviata, Il barbiere di Siviglia, Il flauto magico, Gianni Schicchi____________entro il 4/10
Opera…ndo con l’Arca di Noè_____________________________________________entro l’11/10

Incontri con i docenti

Tutti scenografi: lunedì 4 novembre 2013 ore 14.30-16.30 presso il Laboratorio di Scenografia
Opera…ndo con L’Arca di Noè: martedì 5 novembre ore 16-19 presso la Sala Caminetto del Teatro Regio
Opera…ndo (altri titoli): martedì 15 ottobre 2013 ore 17-18.30 presso la Sala Caminetto del Teatro Regio

Attenzione: la partecipazione degli insegnanti agli incontri di preparazione costituisce titolo di priorità per l’accettazione delle domande.
Opera…ndo con mamma e papà può essere prenotato telefonicamente entro le ore 12 del giorno precedente.

Ma non è finita … non solo bambini e ragazzi: da quest’anno l’esperienza di Recitar cantando si apre anche al pubblico adulto con uno dei laboratori de Il sabato del Regio, la formula speciale del sabato pomeriggio dedicata ai più celebri titoli in cartellone. Ecco a voi in anteprima il calendario di questi incontri:

Recitar cantando per il pubblico adulto

La Traviata___________________________________sabato 19 ottobre
Il barbiere di Siviglia__________________________sabato 9 novembre
Gala Verdi____________________________________sabato 14 dicembre
Il flauto magico______________________________sabato 18 gennaio
Gianni Schicchi______________________________sabato 22 marzo
La vedova allegra____________________________sabato 14 giugno

Queste le nostre proposte: e voi, siete pronti a mettervi all’opera?

Bentrovati!

Standard

Le vacanze sono – purtroppo – finite, la scuola è ricominciata e già da qualche settimana al Teatro Regio fervono i lavori de La Scuola all’Opera per le attività della Stagione 2013-14.

Se ancora non avete avuto modo di scoprire la nostra nuova programmazione, eccola:

[clicca qui per consultare il Programma 2013-14]

[clicca qui per consultare il Programma 2013-14]

Come potete vedere le novità sono molte ma sempre collegate da un immancabile fil rouge.

Primo fra questi, l’anno verdiano! Il festeggiamenti per il bicentenario non sono finiti e ancora al Maestro di Busseto sarà dedicata l’inaugurazione della nuova Stagione, con un tris di titoli da non perdere: Simon Boccanegra, Rigoletto e La Traviata. Tre occasioni ideali per accostarsi al melodramma per la prima volta, ad esempio con i nostri percorsi didattici All’Opera, ragazzi! e Un giorno all’opera che permettono di assistere alla nascita di uno spettacolo tra prove in palcoscenico, visite dietro le quinte e lezioni con i nostri esperti.

Ne approfittiamo per ricordarvi che per questi tre titoli le prenotazioni si aprono già lunedì prossimo, 23 settembre, alle ore 10qui il relativo modulo on line – e che sempre a Simon Boccanegra è dedicato inoltre il primo incontro de All’Opera, docenti, giovedì 26 settembre alle ore 17 in Sala Pavone. Gli incontri di preparazione, durante i quali vi presenteremo l’attività didattica che si svolgerà in Teatro, la storia dell’opera in esame e spunti interdisciplinari per il vostro percorso scolastico, sono gratuiti e aperti a tutti previa prenotazione telefonica.

La Traviata sarà inoltre protagonista di Opera e Cinema!, appassionante percorso a cavallo tra melodramma e settima arte condotto in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Cos’hanno in comune il capolavoro verdiano e il frizzante musical Moulin Rouge? Scopritelo con noi seguendoci in questo viaggio tra linguaggi classici e pop a confronto.

Restando in tema, vi ricordiamo che lo storico percorso Cinema e Musica, nella scorsa Stagione dedicato al bicentenario verdiano e wagneriano, torna quest’anno alla sua configurazione classica dedicata a tutto il repertorio melodrammatico, ma in una veste completamente rinnovata con nuovi titoli lirici e cinematografici e una nuova sede didattica presso il Museo.

Un Verdi in versione pop ci sarà presentato anche da Marco Paolini e Mario Brunello nel loro Verdi, narrar cantando: occasione per lasciarsi sorprendere, coinvolgere e trascinare in modo inaspettato dalle mille dimensioni del Maestro di Busseto, tra musica, teatro, poesia e politica. E non solo: starà al pubblico in sala dare voce ai più celebri ed emozionanti cori della storia del melodramma.

L’opera italiana a cui è dedicata la nuova Stagione non si esaurisce con i capolavori verdiani: molti altri Maestri ci aspettano per il Gioco dell’Opera! Abbiamo assistito l’anno scorso alla disfida tra il nostro Campione parmense e il rivoluzionario compositore tedesco Richard Wagner in occasione del bicentenario: è ora di allargare il campo a tutto il repertorio italiano. Siete pronti a testare le vostre conoscenze e abilità creative a suon di opera?

Vi ricordiamo che la seconda fase del torneo[1] si svolgerà sulla pubblica piazza di questo blog e vedrà le migliori menti creative fra voi sfidarsi a colpi di testi, grafica, musica e video per contendersi il premio di 10 abbonamenti alla Stagione 2014-15 offerti dal Comitato Nenè Corulli. Qui gli elaborati dei primi tre classificati l’anno scorso, per i quali sta per avere luogo la cerimonia di premiazione in Teatro.

E per un’esperienza ancora più creativa, perché non cimentarsi direttamente nella reinterpretazione di cori, coreografie, scenografie e libretto di un capolavoro del repertorio operistico?  Inaugurata l’anno scorso, la nostra versione dei laboratori Opera…ndo per i più grandi (scuole medie e superiori) ha conosciuto grande successo e verrà riproposta[2] sui titoli de La Traviata, Il Barbiere di Siviglia, Il flauto magico e Gianni Schicchi. Attenzione! Le prenotazioni per Opera…ndo con La Traviata chiudono già venerdì 20 settembre!

Un brevissimo riepilogo delle prime scadenze:

prenotazioni

Opera…ndo con La Traviata_______________________________________entro il 20 settembre

Opera…ndo con Il Barbiere di Siviglia, Il flauto magico, Gianni Schicchi________entro il 4 ottobre

All’opera, ragazzi! e Un giorno all’opera (Simon Boccanegra, Rigoletto, La Traviata)___________dal 23 settembre

Opera e cinema_______________________________________________________________dal 23 settembre

Verdi, narrar cantando_________________________________________________________dal 30 settembre

Il gioco dell’opera______________________________________________________________dal 14 ottobre

Incontri per i docenti

Simon Boccanegra____________________________________________________26 settembre ore 17 Sala Pavone

Rigoletto e La Traviata__________________________________________________2 ottobre ore 17 Sala Caminetto

Naturalmente le novità non finiscono qui: ve le presenteremo tutte nei prossimi articoli e nelle pagine aggiornate!
Per ricevere tutti i nostri aggiornamenti in tempo reale via e-mail e commentare con più facilità vi consigliamo di iscrivervi al blog seguendo l’apposita procedura.

Per qualsiasi informazione qui i nostri contatti telefonici e e-mail.

Vi ricordiamo infine che questo blog aspetta i vostri commenti, suggerimenti e soprattutto contributi: raccontateci le vostre esperienze ed emozioni con l’opera e mostrateci i vostri capolavori!


[1] Riservata alle scuole superiori
[2] In parallelo a Opera…ndo con L’Arca di Noè per le scuole dell’infanzia e primaria

Opera…ndo con la III A della Media Peyron

Standard

La Traviata andata in scena a marzo al Teatro Regio di Torino è stata sicuramente vissuta in modo speciale dagli allievi della classe III A della Scuola Media Peyron-Fermi di Torino, che hanno scelto di seguire un intero percorso di studio creativo dell’opera e del suo autore.

Per prima cosa, bisogna saperne di più: che tipo di spettacolo è l’opera lirica? Come e quando nasce il melodramma? E chi erano Giuseppe Verdi e Violetta Valery? E Margherita Gautier? Con il percorso All’opera, ragazzi! si va alla scoperta dei trucchi del mestiere, delle scelte artistiche e drammaturgiche che stanno dietro l’opera durante una lezione interattiva e ricca di ascolti condotta da una collaboratrice della Scuola all’Opera. E come funziona un teatro moderno? La visita guidata è stata un’occasione per sbirciare dietro le quinte e scoprire quello che il pubblico normalmente non vede, tra prove in palcoscenico, sartoria e labirintici ambienti sotterranei.

Sempre in Teatro, i ragazzi hanno quindi preso in mano penna e calamaio e si sono reinventati poeti, riscrivendo la prima scena dell’opera durante il laboratorio Il nostro libretto: se La Traviata si svolgesse ai giorni nostri, dove e come potrebbe avvenire il fatale incontro tra Violetta e Alfredo? Chi è la Violetta Valery del 2013 e quali sono gli elementi del dramma? E’ possibile scrivere un testo poetico completo di rime e metrica utilizzando un linguaggio contemporaneo?

Il gioco di curiosare dietro le quinte e provare a mettersi dall’altra parte del sipario prosegue, questa volta non come autori ma come veri e propri protagonisti: calici alla mano, i ragazzi hanno interpretato il celeberrimo brindisi dell’atto I di Traviata con il laboratorio Recitar Cantando, occasione irripetibile per provare il fascino della ribalta e del palcoscenico, rimettere in scena e cantare i brani più coinvolgenti.

E, finalmente, l’emozione dello spettacolo!

Pubblichiamo volentieri il loro originale elaborato finale, che riassume in una serie di quadri scenici La Traviata nella sua versione “tradizionale” (ma con l’innovativo allestimento di Laurent Pelly in scena al Regio) e la versione rielaborata in chiave contemporanea dai ragazzi: complimenti!

La Traviata della Media Peyron

[clicca sull’immagine per ingrandire]

Ed ecco la verifica finale (clicca sul link) che i ragazzi hanno affrontato in classe.

Grazie per aver condiviso con noi il vostro percorso e complimenti per l’ottimo lavoro!