Archivi tag: bizet

CARMEN al Regio: prends garde à toi!

Standard

Quand je vous aimerai?
Ma foi, je ne sais pas,
Peut-être jamais, peut-être demain.
Mais pas aujourd’hui, c’est certain.

 

Più realismo; lo cercava Bizet già nel 1866, e da subito e per sempre Carmen sarà un’opera di rottura e di scandalo, nel 1875 come oggi. A partire dal soggetto, tragico e oltre gli schemi, per culminare nello spirito sensuale che sfugge a qualsiasi regola incarnato dalla protagonista assoluta, Carmen appunto.

In tutto e per tutto, fino alla morte Carmen afferma con forza la sua libertà: “Libertà di essere contro ogni legge religiosa, statale, sociale”, come ricorda Alberto Mattioli nel saggio di presentazione dell’opera.

Il discusso allestimento dello spagnolo Calixto Bieito, ripreso al Teatro Regio con la regia di Joan Anton Rechi, non si accontenta del realismo, ma mette in scena  “…l’energia della frontiera. Crudele, disperata ed esasperata, tremendamente brutale.” (“Sistema Musica”, novembre 2012). Una frontiera rappresentata dalla scena nella sua nudità e aridità, dove valori e sentimenti spariscono schiacciati dalla disumanità del consumismo costellata da simboli vaghi, ormai spogli di qualsiasi significato. Una frontiera di contrabbandieri e di donne schiave della loro stessa volontà di trasgressione a tutti i costi:  Bieito costruisce l’opera come aspro conflitto tra universi, femminile e maschile. Di ciascun mondo lascia affiorare forti i lati di sopraffazione, miseria, repressione, violenza.  (Carla Moreni, “Il Sole 24 ore”,  sull’edizione al Teatro Massimo di Palermo del novembre 2011)

A fare da contrappunto alla crudezza delle scene, la musica di Bizet; unica nella sua raffinatezza e ricchezza di sfumature e di caratteri, dipinge una sensualità sottile, insinuante, e a tratti esplode nella passionalità più calda, vitale e umana.

Uno stridente e provocatorio contrasto che non può che suscitare accesi dibattiti: e così la parola adesso passa a voi, pubblico de La Scuola all’Opera! Il blog aspetta commenti, elaborati, contributi e riflessioni degli spettatori e in particolare dei più di 200 ragazzi e docenti delle scuole coinvolti nel progetto All’opera, ragazzi!: dite la vostra su Carmen!

Carmen è in scena al Teatro Regio fino al 25 novembre.

Qui la locandina e per saperne di più, sul canale youtube del Teatro Regio, Pillole di Passione: un  videoprogetto “in pillole” che ci accompagnerà alla scoperta dei titoli di Stagione con interviste ai protagonisti del palcoscenico e della buca d’orchestra, uno sguardo dietro le quinte durante la preparazione di ogni allestimento.

L’amour est enfant de bohème
Il n’a jamais, jamais, connu de loi
si tu ne m’aimes pas, je t’aime
si je t’aime, prends garde à toi!

 Commenta l’articolo su Carmen

Attenzione: l’appuntamento con Verdi vs Wagner torna venerdì 30 novembre p.v.