Archivio mensile:aprile 2015

Arrivano Hänsel e Gretel!

Standard

Ogni anno La Scuola all’Opera presenta in cartellone un celebre titolo musicale per bambini: grandi storie e grandissima musica, capaci di affascinare e coinvolgere il giovane pubblico, spesso per la prima volta a contatto con il mondo unico del teatro musicale.

humpyQuest’anno saremo incantati dallo splendido Hänsel e Gretel di Engelbert Humperdinck; chi non ha mai ascoltato e amato la celebre fiaba dei fratelli Grimm? Le nipotine del compositore si divertivano a mettere in scena la storia per amici e parenti, e dall’idea iniziale di scrivere per loro qualche semplice brano da cantare durante lo spettacolo, Humperdinck si lasciò ispirare fino a scrivere un’opera intera, considerata il suo capolavoro assoluto. Nel libretto, messo in versi da Adelheid Wette, sorella di Humperdinck e mamma delle bambine, troviamo una versione delicata e poetica della storia, arricchita da personaggi fatati come i maghetti Sabbiolino e Rugiadino e dalla magica atmosfera musicale: Humperdinck, che vi lavorò per ben tre anni, dal 1890 al 1893, seppe riassumere nella composizione tutti i caratteri della migliore tradizione ottocentesca e tardo romantica.

La versione in scena al Teatro Regio è quella, celeberrima, disegnata da Lele Luzzati, con i coloratissimi costumi di Santuzza Calì, con il libretto tradotto in italiano per i bambini.
Quattro recite (una riservata all’Istituto Comprensivo Palmieri di Torino), quattromilacinquecento bambini e ragazzi tra i 4 e i 12 anni. Di questi, più di tremila sono stati musicalmente preparati allo spettacolo dai loro insegnanti e dai nostri didatti della musica, che hanno condotto più di cento laboratori Cantiamo l’opera nelle scuole. Le incantevoli melodie di Hänsel e Gretel, semplici ma suggestive, sembrano infatti composte appositamente per far cantare i bambini.

Come sempre, quindi, il pubblico potrà essere direttamente protagonista dello spettacolo, intonando dalla platea i cori più belli.
Anche i laboratori di Opera…ndo, in cui giocare con orchestra,  canto, coreografia, scenografia e poesia, sono quest’anno interamente dedicati alla celebre fiaba dei Grimm.

hansel02

E voi, avete giocato all’Opera insieme a noi? Vorreste vedere pubblicato il frutto delle vostre fatiche? Mandateci elaborati creativi, foto, video, o semplicemente il racconto della vostra esperienza e condividetelo sul blog!
Leggi il resto di questa voce

Annunci

Una sera a teatro

Standard

Siamo ormai ad aprile e sul palcoscenico del Teatro Regio abbiamo visto alternarsi drammi storici, equivoci e macchine comiche di ogni tipo, belcanto, passione, amori, Romanticismo, barocco e Novecento, per non parlare dei grandi titoli di balletto.

Da ottobre ad ora, circa 700 studenti di scuola media e superiore hanno potuto immergersi insieme a noi in questo turbinio musicale e scenografico: per molti di loro era la prima volta.

Con il progetto All’opera, ragazzi! l’esperienza di una sera a teatro diventa accessibile a tutti, grazie a un percorso di preparazione personalizzato. Chi ha detto che l’opera debba piacere solo ai melomani? Il percorso è studiato apposta per giovani e neofiti: si comincia con una lezione introduttiva al titolo in questione, per comprendere bene il contesto storico e artistico che l’ha vista nascere, il linguaggio del compositore e le sue fonti. Qualche ascolto guidato completa il discorso e ci prepara alla visione delle prove. Prove di scena o prove in assieme, a seconda dell’ordine del giorno, a cui si assiste dalla platea come addetti ai lavori, scoprendo come dall’incessante attività in palcoscenico, in buca d’orchestra e dietro le quinte, tra correzioni tecniche e musicali, l’allestimento prende vita a poco a poco. Infine, un’approfondita visita guidata ci aiuta a capire come funziona un grande teatro lirico e conclude il percorso didattico introduttivo.

Il momento clou è naturalmente lo spettacolo serale, insieme al pubblico degli habitué ma con biglietti a prezzo agevolato.

Per chi lo desidera, l’esperienza si conclude poi a scuola, con un ulteriore intervento dei didatti de La Scuola all’Opera per una critica musicale e un commento alla rappresentazione e sull’intera esperienza.
All’opera, ragazzi! è un’opportunità per venire a contatto con un universo artistico e musicale unico nel suo genere: la vostra partecipazione sempre entusiasta ce lo conferma.

montaggio stagione

Grazie ai 700 ragazzi e professori che hanno lavorato con noi su Otello, Giulio Cesare, Giselle, Don Chisciotte, Goyescas, Suor Angelica, Le nozze di Figaro e Il turco in Italia e grazie a quelli che ancora aspettiamo, dalla prossima settimana, per I Puritani, Hänsel und Gretel e Faust.

E per chi volesse solo un assaggio, senza l’impegno dello spettacolo serale, c’è il percorso Un giorno all’opera, che agevola in modo speciale chi arriva da lontano.

Vi è venuta voglia di venirci a trovare? Se siete curiosi di scoprire il nuovo cartellone 2015/16 per scegliere il titolo più adatto a voi, vi aspettiamo lunedì 13 aprile alle ore 11, in Sala Caminetto, per la presentazione della nuova Stagione d’Opera.
A presto!