C’era un Vascello…

Standard

vascelloNarra una vecchia leggenda di lupi di mare che da secoli si aggiri per gli oceani, tra le tempeste e gli impetuosi flutti, un vascello dalle vele rosso sangue: un vascello fantasma! Pirati? Corsari? Bucanieri? O intrepidi comandanti? No … a bordo soltanto un equipaggio di spettri, capitanati da un misterioso, sinistro personaggio:

 l’Olandese volante.

Una terribile maledizione lo costringe a vagare per l’eternità: soltanto l’amore di una fanciulla potrà salvarlo …

Chi sarà questa fanciulla? Sarà forse Senta, ragazza moderna e avventurosa, piena di sogni romantici, che in una sera d’estate decide di esplorare la soffitta del nonno, vecchio capitano di Marina? Tra polvere e vecchi cimeli c’è un antico medaglione che ritrae un misterioso giovane … sarà lui l’Olandese?  E che cosa racconta quella musica lontana e suggestiva che suona il vecchio fonografo? Racconta di un mare lontano, un mare del Nord, racconta di giovani filatrici che aspettano il ritorno dei fidanzati dal mare, racconta un mistero, forse un sogno …fonografo

Lasciamoci rapire dalla musica e dalla leggenda e immergiamoci anche noi nel sogno di Senta grazie ad AsLiCo, che anche quest’anno torna a far scoprire al pubblico dei più giovani gli illustri compositori che hanno fatto la storia dell’opera: il 22 aprile sarà nuovamente protagonista sul palcoscenico del Teatro Regio la musica di Richard Wagner, questa volta in versione interattiva e magistralmente adattata per un pubblico tra i 9 e i 13 anni da un giovane team francese, vincitore del concorso Wagner 200.

Un’occasione imperdibile per scoprire un capolavoro del teatro d’opera in una versione accattivante, alternativa e assolutamente coinvolgente: allo spettacolo può essere infatti abbinato il laboratorio Cantiamo l’opera, con il quale saranno i ragazzi stessi a dare vita alla storia cantando insieme ai protagonisti e partecipando attivamente alle scene dalla platea.

Affrettatevi: le prenotazioni di spettacoli e laboratori sono già iniziate!

Lo spettacolo:

L’Olandese volante
tratto dall’opera Der fliegende Holländer di Richard Wagnerwagner
lunedì 22 aprile 2013
ore 10 e 12
Teatro Regio
Adattamento musicale di Samuel Sené
Regia di Lucas Simon
Scene di Daniel Schahmaneche
Costumi di Clara Ognibene
Interpreti: i vincitori del 64° Concorso AsLiCo per giovani cantanti d’Europa
Orchestra 1813
Coproduzione Teatro Sociale di Como – AsLiCo, Opéra de Rouen Haute-Normandie e Theater Magdeburg
nell’ambito di Opera Domani

Gli appuntamenti per i docenti:Senta nella soffitta

Sala Caminetto
giovedì 17 gennaio 2013 ore 16-19
presentazione dell’opera e delle attività
giovedì 31 gennaio e martedì 5 febbraio 2013 ore 17-19
preparazione dei cori

E per i più piccoli?

La musica di Wagner saprà coinvolgere anche loro con Il vascello incantato, in scena al Piccolo Regio Puccini, avventura dedicata ai bambini tra i 3 e i 7 anni, in cui impareremo ad andare oltre le apparenze e a sconfiggere la paura del diverso. Anche in questo caso il giovane pubblico sarà coinvolto attivamente durante lo spettacolo: aiutiamo Senta a salvare l’Olandese!

Piccolo Regio Puccinifeluca
venerdì 24 maggio ore 10
sabato 25 maggio ore 16 (aperta anche al pubblico)
Il Vascello incantato
tratto dall’opera romantica Der fliegende Holländer di Richard Wagner
adattamento musicale per cantante, attore e pianoforte di Federica Falasconi
drammaturgia e regia di Alessandra Premoli
produzione AsLiCo – Opera Kids

Per maggiori informazioni su appuntamenti, costi e prenotazioni consultare la pagina Spettacoli, il programma completo de La Scuola all’Opera e contattare l’Ufficio Attività Scuola.

Siamo pronti per festeggiare i 200 anni dalla nascita di Richard Wagner: al Teatro Regio l’opera è davvero per tutti!

»

  1. Una maledizione costringe un sinistro personaggio a vagare per l’eternità … uno spunto letterario di questo tipo può essere facilmente liquidato come romanticheria suggestiva o materia per favolette, magari raffinate ma poco attinenti all’attualità della vita.
    Trovo invece molto positivo che i più giovani vengano attivamente coinvolti, con le emozioni, con gli affetti e col pensiero in una esperienza artistica ed educativa che forse li condurrà ad una più consapevole considerazione di quanto il mondo sia tenuto insieme, e anche trasformato, proprio dagli affetti. La dicotomia culturale tra affetti e pensiero non regge più, e sono spesso proprio i più giovani a ricordarcelo con il modo in cui si rapportano tra loro e agiscono le loro amicizie, i loro amori e i loro conflitti. Ma anche questo viene spesso liquidato molto facilmente, con sfumature più o meno superficiali o moralistiche.
    Dare profondità e spessore al mondo degli affetti e delle relazioni, scoprirne le connessioni con i pensieri, le azioni e i valori, saperci riflettere sopra alternando il coinvolgimento delle sensazioni con il distacco del pensiero critico … tutto ciò ha una grande valenza educativa.
    Buon volo all’Olandese per i ragazzi!

  2. Non conosco l’opera e vorrei essere tra i ragazzi che potranno incantarsi nei laboratori primaverili…spero vivamente che le scuole possano continuare a usufruire di questi magnifici progetti che il Regio organizza perchè il respiro della cultura passa anche attraverso questa dimensione musicale per troppo tempo considerata lontana dai giovani e poco significativa per la loro formazione.

  3. Grazie!
    La forza comunicativa della musica sta forse proprio in questo, che è un linguaggio prima di tutto emozionale. Anche Wagner credeva nella valenza educativa del teatro -e queste proposte didattiche dimostrano che contrariamente a quanto molti pensano l’opera ha un messaggio per tutti, anche i più piccoli.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...